Per la Nazionale Italiana di Taekwondo sono due le medaglie conquistate a Sofia dove si sono svolti i Campionati Mondiali cadetti nella splendida cornice dell’Arena Armeec.

La prima arriva con Gabriele Rosato che conquista una meritata medaglia di bronzo, frutto di tanta determinazione, fatica, entusiasmo e soprattuto passione. 

La strada di Gabriele verso il podio inizia dai sedicesimi di finale della categoria -53 kg dove ha la meglio sul messicano Maria Ricaut Dominguez (2-1), agli ottavi supera per 2 round a 1 il cipriota Theodosis Menikou, mentre ai quarti vince contro l’atleta giordano, Mohammed Ayman.

Perde in semifinale contro il turco Nusret Cakir per raggiunto limite di ammonizioni.

La seconda arriva dopo 4 bellissimi incontri, grazie a Sofia Frassica nella categoria -59 kg femminile.

L’azzurra fermata solo in semifinale dalla serba Elena Bradic, in precedenza aveva vinto ai quarti contro l’ucraina Maria Leonora per 2-0, agli ottavi, sempre per 2-0, contro la francese Cassandra Mayeur e aveva aperto la mattinata superando l’atleta della nazionale polacca Zofia Kucinska.

 Aggiornamenti quarta giornata (31 luglio 2022):

Aggiornamenti terza giornata (30 luglio 2022):

Aggiornamenti seconda giornata (29 luglio 2022):

Aggiornamenti prima giornata (28 luglio 2022):

25 luglio 2022:

La città di Sofia è pronta ad accogliere i migliori giovani atleti del panorama internazionale di Taekwondo.

In Bulgaria infatti si terranno i Campionati Mondiali Cadetti e Junior, rispettivamente dal 28 al 31 luglio e dal 2 al 7 agosto 2022. 

I mondiali cadetti contano 683 atleti, di età compresa tra i 12 e i 14 anni, provenienti da 77 paesi differenti, mentre i mondiali juniores hanno visto iscriversi 811 atleti, di età compresa tra i 14 e 17 anni, provenienti da 90 paesi più uno di rifugiati.

Entrambi gli eventi si svolgeranno presso l’Arena Armeec dove verrà introdotto, anche per cadetti e junior, il sistema di regolamento “best of three”, in cui bisogna assicurarsi due round su tre per poter vincere l’incontro. Il nuovo formato incoraggia gli atleti a dare il meglio di se in ogni singolo round non potendo contare sul punteggio accumulato nel round precedente e giocare quindi in difensiva. Saranno incoraggiate anche tecniche più spettacolari, ad esempio effettuando una rotazione, in quanto verranno considerate per decidere eventuali round che termineranno in pareggio. Se il punteggio tecnico sarà ancora in parità verrà premiato l’atleta che avrà ottenuto il punteggio più alto nell’ordine del valore delle tecniche effettuate (testa, tronco, pugno, gam-jeom). Se ancora il punteggio di parità persiste, vincerà l’atleta che ha registrato un numero maggiore di colpi sul PSS (sistema di protezioni elettroniche) e se ancorà il punteggio sarà pareggio sarà l’arbitro a decidere.

Come sottolineato anche dal Presidente della World Taekwondo Chungwon Choue, i mondiali Cadetti e Juniores sono uno strumento ottimo per giovani atleti appartenenti ad ogni ceto sociale di conoscere e approfondire nuove amicizie con persone di culture e tradizioni differenti contribuendo ad alimentare lo spirito del Taekwondo creando un mondo in cui la pace è più preziosa del trionfo.

Dal punto di vista sportivo non possiamo non sottolineare che negli ultimi Giochi Olimpici di Tokyo 2020, 17 dei 32 medagliati di Taekwondo avevano conquistato un podio ai mondiali Cadetti, Junior o Giochi Olimpici Giovanili.

L’Italia si presenterà ad entrambi gli eventi con grande entusiamo, con una squadra di 18 cadetti e 20 juniores. 

Di seguito entrambe le selezioni in gara con i rispettivi giorni di competizione:

SQUADRA CADETTI

SQUADRA JUNIOR

Aggiornamenti:

CategoryEventi
Pantere Taekwondo Team Carrara © 2022 - All Rights Reserved

      

error: Attenzione: Contenuto protetto.